Tutto ciò che acquisto in farmacia è detraibile? - Prestito Chiaro
+39 06 6934.5739info@prestitochiaro.com

 

Le spese sostenute in farmacia sono classificate come spese mediche e sono detraibili fino al 19% della spesa annua, meno una franchigia di 129,11€. Nel cumulo rientrano anche le spese sostenute per i familiari a carico, l’unica condizione necessaria è che sullo scontrino fiscale risulti il proprio codice fiscale.

Ma cosa possiamo detrarre?

Ai fini della detraibilità non è più necessaria la prescrizione medica del farmaco, sono quindi ammessi anche gli omeopatici e fitoterapici se riconosciuti dall’Aifa come farmaci. I parafarmaci e gli integratori sono purtroppo sempre esclusi dalla detraibilità.

I dispositivi medici, ovvero i prodotti, le apparecchiature e le strumentazioni per poter essere detratti, devono avere la marcatura CE apposta dal fabbricante in base alla direttive europee di settore. Non devono essere stati acquistati per forza in farmacia ma possono essere stati presi anche in erboristeria o parafarmacia. Non tutti sono però detraibili e non esiste un elenco esaustivo. Se ne riporta uno a titolo di esempio:

    • Lenti e montature.
    • Occhiali premontati.
    • Apparecchi acustici.
    • Cerotti, garze e bende.
    • Siringhe.
    • Termometri.
    • Apparecchio per aerosol.
    • Misuratore di pressione arteriosa.
    • Presidi medici per misurare la glicemia.
    • Pannoloni per incontinenti.
    • Attrezzi ortopedici (tutori, ginocchiere, stampelle…).
    • Cateteri, padelle, sacche per le urine.
    • Lenti a contatto.
    • Prodotti per dentiere.
    • Materassi ortopedici.
    • Contenitori per campioni.
    • Test di diagnosi di diverse patologie.

 

 

Scarica la guida “LE AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE SPESE SANITARI” edita dall’agenzia entrare.

Preventivo Gratuito

Contact Us
Controlla il numero di telefono
Leggi Privacy Policy